Architetto on-line

Mobili Settimi Blog

Consigli, tendenze, design, arredamento.

Tondo, rettangolare, decorato o minimale: lo specchio in camera da letto 10 ottobre 2013 - 17:10
Tagscamera da letto, soggiorno, complementi arredo, tendenze, consigli arredo Tondo, rettangolare, decorato o minimale: lo specchio in camera da lettoGli specchi sono complementi d’arredo spesso sottovalutati. Presenti in diversi ambienti della casa, primo fra tutti il bagno, gli specchi possono svolgere la propria principale funzione (permettere di specchiarsi) contribuendo al tempo stesso a far sembrare la casa più luminosa e spaziosa.

Un grande specchio dilata visivamente gli ambienti, per questo molti armadi vengono realizzati con ante a specchio e non è strano trovare specchi anche negli ingressi e nella zona giorno; se c'è poi una stanza che non può essere proprio immaginata senza uno specchio è il bagno. C'è infine lo specchio in camera da letto, davvero da non sottovalutare!
Spesso alla stanza da letto viene riservata la camera meno ampia poiché, dovendo scegliere, gli spazi più grandi vengono sfruttati per saloni e zona giorno. Perché allora non inserire un grande specchio in camera da letto che la faccia sembrare più grande e luminosa?

Specchi grandi, lunghi, stretti, semplici o lavorati, tondi o quadrati… ebbene le soluzioni d’arredo per la zona notte in tema di specchi sono davvero tantissime.

Scegliere lo specchio giusto per la zona notte

Prima cosa bisogna capire quanto l’arredamento della stanza da letto permetta effettivamente di giocare sulla scelta dello specchio.
Se i mobili sono molto particolari e lavorati, pensiamo ad esempio ad una camera arredata in stile classico l’ideale è optare per uno specchio minimale, quadrato o rettangolare, magari con una cornice che richiami il colore delle tende o di una cassettiera.

Se invece dobbiamo scegliere uno specchio per un camera da letto in stile moderno la situazione cambia. Spesso, infatti, questi stili privilegiano mobili bassi, dalle linee pulite e dinamiche, in questi casi possiamo scegliere un tipo di specchio che sia, oltre che funzionale, anche un elemento di design che contribuisca a creare lo stile che ci piace.
Possiamo optare per grandi specchi, dalle forme stondate (cerchio, ellisse) o regolari, oppure propendere per degli specchi originali sagomati che richiamino forme fantasiose e divertenti.

Oltre alla forma della superficie riflettente esistono altri elementi che contribuiscono a creare uno stile preciso: cornici, finiture, colori, particolari lavorazioni ed elementi decorativi.
Nello scegliere uno specchio particolare dobbiamo considerare questo elemento nell'insieme della stanza cercando di mantenere una continuità, per stile, forma, colore o materiale. Ad esempio le cornici molto lavorate possono essere utilizzate per camere in stile classico, ma solo se non risultano “pesanti” e siano in linea con le forme circostanti. Ci sono poi quelle cornici di design, volutamente esagerate spesso trattate con vernici color oro o argento che sono perfette per dare un tocco glamour agli ambienti più moderni ed originali, che suggeriscono le forme di un passato rivisitate in chiave ironica con i gusti del presente.